Al via il Festival della Dottrina Sociale della Chiesa: il video messaggio di Papa Francesco apre la serata inaugurale

VII Festival DSC - 23/26 Novembre 2017

20 NOVEMBRE 2017
Al via il Festival della Dottrina Sociale 2017

Giovedì 23 novembre le parole del Santo Padre, in un video messaggio, apriranno la settima edizione del Festival della dottrina sociale di Verona, il cui titolo quest’anno è “Fedeltà è Cambiamento”. Prevista anche la partecipazione del ministro Fedeli (istruzione), del Cardinale Gualtiero Bassetti, presidente CEI, del Cardinale Pietro Parolin, Segretario dello Stato Vaticano, dell’On. Cosimo Ferri, sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia. Lavoro, giovani, economia, giustizia le tematiche che verranno affrontate. Forte apertura internazionale dell’intera edizione.

Verona – Sarà Papa Francesco ad aprire ufficialmente il settimo Festival della Dottrina Sociale della Chiesa, giovedì 23 novembre alle ore 20.30 nell’auditorium del Cattolica Center di Verona, in via Germania 33. Il videomessaggio del Santo Padre darà il via ai quattro giorni di lavori, confronti e dibattiti su mondo del lavoro, giovani, giustizia, sanità, economia, cultura. A seguire la relazione inaugurale del Cardinale Luis Antonio Tagle, arcivescovo di Manila e presidente di Caritas Internationalis.

Questo quanto annunciato alla conferenza stampa di presentazione del festival che si è tenuta questa mattina in Comune a Verona, alla presenza di Federico Sboarina, sindaco di Verona; Paolo Bedoni, presidente Cattolica Assicurazioni; Mons. Adriano Vincenzi, coordinatore del festival; Massimo Castellani, segretario generale CISL Verona; Don Martino Signoretto, vicario episcopale per la cultura, l’università e il sociale della diocesi di Verona.

“Fedeltà è cambiamento” è il tema scelto per questa edizione del festival, per rispondere in maniera precisa alle numerose domande e ai tanti dubbi di una società in costante e rapida evoluzione.

«La nostra non è una impostazione meramente amministrativa – ha sottolineato Federico Sboarina, sindaco di Verona – ma vogliamo lanciare anche un segnale valoriale. Dobbiamo dare un’anima alle nostre comunità e penso che in tale ottica la dottrina sociale della Chiesa sia fondamentale. Momenti come questi sono molto importanti per la crescita collettiva di tutta la città». Tanti i temi che saranno affrontati nel corso delle giornate, significative le realtà che hanno reso possibile questo appuntamento. «Da sette anni – evidenzia Paolo Bedoni, presidente di Cattolica Assicurazioni, main sponsor della manifestazione – sosteniamo il Festival della Dottrina Sociale della Chiesa. La nostra azienda, per sua natura e per rispetto dei suoi investitori è doverosamente legata alla costruzione di un profitto, ma allo stesso tempo è doverosamente legata alla responsabilità sociale d’impresa: per questo ci sentiamo parte di questo progetto di respiro nazionale. In una società dove tutto si consuma in fretta – ha poi aggiunto, commentando il tema di questa settima edizione – i valori devono essere attualizzati, devono rappresentare un punto di riferimento».

Il festival apre giovedì 23 novembre alle 20.30 prima col video messaggio di Papa Francesco e poi con un intervento del Cardinal Luis Antonio Tagle, vescovo di Manila e presidente di Caritas Internationalis. Cambiare restando però fedeli a se stessi è la sfida contenuta nel titolo di questa settimana edizione.

«La fedeltà e il cambiamento, a prima vista, sembrano indicare due modi di essere troppo differenti per risultare componibili» spiega Mons. Adriano Vincenzi, coordinatore del Festival. «Ma se la fedeltà è il modo di rispettare la propria e l’altrui dignità – prosegue – se traduce l’originaria apertura alla verità, al bello e al bene, diventa subito chiaro che la fedeltà richiede un cambiamento: per essere noi stessi in maniera sempre più compiuta chiediamo a noi stessi di cambiare».

La manifestazione si propone come laboratorio di idee e buone pratiche, promosse dagli stessi attori della vita sociale: imprenditori, avvocati, medici, operai, commercialisti, giovani, insegnanti. «Fedeltà è cambiamento – aggiunge Mons. Vincenzi – significa che non si guarda solo indietro, non ci si guarda solo attorno, ma si guarda in avanti. Con questa settima edizione vogliamo cambiare la prospettiva: cosa succede se guardiamo al mondo in rapido cambiamento da un punto di vista differente? Non è un caso che proprio quest’anno ci sia una forte componente internazionale, a cominciare dall’apertura dei lavori affidata al Cardinal Tagle di Manila. Ma parleremo anche di Africa, che è strategica. Oltre a dare il pane è necessario formare le coscienze: solo allora ci può essere vera autonomia».

Main sponsor del VII Festival della DSC è il Gruppo Cattolica Assicurazioni. I soggetti promotori sono: Fondazione Toniolo, Fondazione Segni Nuovi, Fondazione Cattolica Assicurazione, Circolo NOI Lievito, UCID, Confcooperative, ACAI, Gruppi della Dottrina Sociale della Chiesa, Collegamento Sociale Cristiano, Movimento Studenti Cattolici.

La logistica
Quattro giorni di lavori all’interno del Cattolica Center, di via Germania 33, a Verona. La moderna struttura comprende sia gli auditorium per l’attività convegnistica, che gli spazi espositivi dedicati alle realtà no profit presenti al festival. Sono previsti anche aree ristoro, accoglienza e servizi per i visitatori.

La domenica mattina il festival si sposterà prima al Teatro Nuovo (in Piazza F. Viviani, 10), per l’intervista al Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della CEI, e le conclusioni di Mons. Vincenzi, e successivamente nella basilica di Sant’Anastasia (in Piazza Santa Anastasia) per la messa celebrata dal Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità.

Le dirette TV
Giovedì 23 novembre alle 20,15 in diretta dal Cattolica Center di Verona, Telepace trasmetterà “Aspettando il Festival”. Francesca Martini assieme a Mons. Adriano Vincenzi, Coordinatore del Festival della Dottrina Sociale, Paolo Bedoni, Presidente di Cattolica assicurazioni e Claudio Gentili direttore della rivista ‘ La società’, racconterà il significato della manifestazione, il tema scelto per quest’edizione e le implicazioni concrete del Festival. Subito dopo è previsto il collegamento con l’aula plenaria del Cattolica Center per seguire in diretta l’apertura del Festival col video messaggio di Papa Francesco e la relazione del Cardinal Luis Antonio Tagle, Arcivescovo di Manila.

Venerdì 24 novembre alle 13,30 e 18,30 Telepace dedicherà due spazi in diretta per raccontare il Festival della Dottrina Sociale della Chiesa, mentre domenica mattina 26 novembre a partire dalle 09,55 in diretta dal Teatro Nuovo di Verona, trasmetterà l’intervista al Cardinal Gualtiero Bassetti, Presidente CEI, condotta da Emilio Carelli, giornalista Sky a cui seguiranno le conclusioni di Mons. Adriano Vincenzi.

I numeri del festival
Sono 20.000 le presenze previste nei 4 giorni di attività. Attesi molti giovani soprattutto il venerdì, per il doppio appuntamento a loro dedicato con l’ Aperi-net e il concerto testimonianza dei The Sun. Più di 15 gli approfondimenti tematici in programma, tra convegni, incontri pubblici e tavole rotonde, a cui si aggiungono 2 workshop, sull’associazionismo cattolico e sulle imprese. Ampio spazio anche alla lettura e all’intrattenimento con 4 itinerari culturali, 4 incontri con l’autore e la mostra d’arte dal titolo “La Missione dell’Arte tra tradizione e contemporaneità”. A coronare il tutto la serata di sabato sera con la consegna del Premio Imprenditori per il bene comune, un riconoscimento assegnato ad alcune realtà italiane che si sono distinte per il loro impegno in campo sociale. Il festival è realizzato grazie al prezioso contributo di più di 100 volontari che si impegnano per la buona riuscita dell’evento.


Temi e appuntamenti di rilievo
Venerdì 24 novembre

La DSC nel mondo: sempre più internazionale
Cresce nel mondo l’interesse per la dottrina sociale che al festival di Verona si consolida e fa network. Sono ben due infatti gli appuntamenti a respiro internazionale presenti in calendario: il primo in programma venerdì 24 novembre alle 10.15 dal titolo “Teoria e pratica: la dottrina sociale della Chiesa e il territorio” che fra i relatori vede la partecipazione di Mons. Moses Hamungole per lo Zambia a cui segue sempre venerdì alle ore 16.30 “Discernimento sociale cristiano: per una fedeltà che è cambiamento”, la tavola rotonda guidata da Diego Alonso-Lasheras, della Pontificia Università Gregoriana, che evidenzierà le esperienze della Dottrina Sociale della Chiesa in tutto il mondo, con interventi di docenti di dottrina sociale provenienti da Italia, Polonia, Francia, Svizzera, Germania, Croazia, Slovenia, Zambia, per mettere in circolo le buone pratiche e condividere le iniziative sperimentati nei paesi d’origine.

Spazio ai giovani
I giovani sono protagonisti in prima fila al settimo festival dsc di Verona. Due i momenti a loro dedicati, con testimonial che condividono e raccontano il loro percorso professionale e umano. Venerdì 25 novembre, alle ore 19 l’Aperi-net, un’occasione di dialogo informale con Anna Fiscale, fondatrice della cooperativa sociale Progetto Quid (premio europeo per l’Innovazione sociale 2014), e Paola Manara, esperta in counselling e formazione. Segue alle ore 21 il concerto acustico con testimonianza dei The Sun, rock band italiana composta da Francesco Lorenzi (autore, cantante e chitarrista), Riccardo Rossi (batterista), Matteo Reghelin (bassista), Gianluca Menegozzo (chitarrista). Un gruppo musicale che, dopo una profonda crisi esistenziale, ha vissuto una decisiva fase di cambiamento e di riavvicinamento alla fede, riorientando, di conseguenza, tutta la produzione artistica.

Giustizia e cambiamento
Un mondo che sceglie di cambiare, un mondo che guarda avanti, non può esimersi dall’interrogarsi sulla giustizia sociale, offrendo il massimo impegno affinché i diritti fondamentali siano garantiti ad ogni uomo. Etica, Giustizia ed Economia sono dunque le tre macro aree che devono viaggiare di pari passo per costruire il vero cambiamento. Anche di questo si parla all’interno del VII Festival Dsc.

“Giustizia e nuove sensibilità sociali: i nuovi diritti” è infatti il titolo del seminario in programma venerdì 24 novembre alle ore 15. Relatori dell’incontro sono Renato Balduzzi, membro del Consiglio Superiore della Magistratura, l’on. Cosimo Maria Ferri, Sottosegretario al Ministero della Giustizia e Antonio Sangermano, Procuratore della Repubblica per i minori di Firenze. Modera l’incontro il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Verona, Alessandro Rigoli.

Sabato 25 novembre

Una giornata con gli imprenditori
“Bisogna cambiare il modo di pensare l’impresa?” è il titolo del convegno dedicato al mondo dell’impresa che si svolgerà sabato mattina alle 10. Ad aprire i lavori Mauro Magatti, sociologo ed economista dell’Università Cattolica di Milano. Saranno presenti tra gli altri Alberto Minali, ad di Cattolica Assicurazioni, Giulio Magagni di Iccrea Banca, Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative, Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti. La mattinata vedrà un ampio confronto tra imprenditori, rappresentanti del sistema creditizio e presidenti di associazioni di categoria e di sindacati, che discuteranno di impresa sociale e mondo del lavoro, di disoccupazione e di modelli di crescita economica che riducano le differenze e valorizzino le persone. Modera il convegno Fabio Savelli, giornalista del Corriere della Sera.

Scuola, istruzione ed educazione
Focus sul sistema scolastico ed educativo nel pomeriggio di sabato, con i contributi del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, e del Cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della CEI. “Esserci per educare… le nuove generazioni” è il titolo dell’incontro in programma alle ore 15, condotto da Gabriella Facondo, giornalista di Tv2000, che si propone di analizzare il mondo dell’istruzione, evidenziando le possibilità e le buone pratiche da promuovere, per favorire il pieno e corretto sviluppo delle nuove generazioni. Tra i partecipanti, Roberto Gondero, presidente di AGeSC, Marco Masi, presidente di CdO Opere Educative, don Marco Sabbadini, presidente di CONFAP, Virginia Kaladic, presidente di FIDAE, Biancamaria Girardi, presidente di FISM, Rosa Cortese, presidente di MSC Fidae.

Domenica 26 novembre

Fedeltà e cambiamento nella Chiesa e nella società – Dialogo col Cardinal Bassetti Sarà il presidente della CEI, Cardinale Gualtiero Bassetti, il protagonista della mattinata di domenica 26 novembre, alle 10.00 al Teatro Nuovo di Verona (in piazza Viviani, 10). A che punto siamo nell’attuazione della Evangeli Gaudium? Quale è l’attuale sviluppo della dottrina sociale? E qual è l’idea di cambiamento nella Chiesa e nella società? E ancora: è sufficiente essere “lievito” in una società strutturata? Questi e molti altri saranno i punti affrontati nel corso dell’intervista condotta da Emilio Carelli, giornalista Sky.

Pin It

Dottrina Sociale della Chiesa

Fondazione Segni Nuovi
Piazzetta Pescheria, 7 - 37121 Verona
P.IVA 01417450226