Beatrice insegna a pregare il Rosario come lo recitava in Costa d’Avorio

  27 NOVEMBRE 2016
Beatrice Yovogan è nata e cresciuta in Costa d’Avorio. È in Italia da 11 anni, racconta la sua esperienza di integrazione all’interno di un paese della provincia di Verona.

Andavamo a messa in una città che faceva la messa in francese. Poi ho pensato all’integrazione dei miei figli e allora abbiamo iniziato a partecipare alla messa nella parrocchia dove risiediamo. Che sorpresa quando, dopo un anno e mezzo, il parroco mi ha chiesto di entrare nel Consiglio pastorale.

Ho proposto la creazione di gruppi di preghiera per rendere i fedeli più partecipi, perché prendere parte al gruppo vuol dire sostenerlo. Ho proposto un movimento, les equipes du rosaire, riconosciuto dalla conferenza episcopale francese, cui facevo parte in Costa d’Avorio: ha il valore di essere preghiera personale e collettiva. Venti persone, ciascuno ogni giorno recita una decina del rosario nella casa. E una volta al mese, si fa insieme in casa di un fedele. L’abbiamo adattata alla nostra parrocchia creando gruppi più ristretti di 5 persone, ciascuno recita una decina al giorno così ogni gruppo completa quotidianamente un Rosario. Due venerdì al mese lo recitiamo insieme alle 17 prima della messa.

 

Pin It

Dottrina Sociale della Chiesa

Fondazione Segni Nuovi
Piazzetta Pescheria, 7 - 37121 Verona
P.IVA 01417450226
Developed by AtelierOrlandi.com